06-07-10

MORTADELLA BIJ ALDI

MORTADELLA BIJ ALDI

MORTADELLA ALDI

)

Bij  Aldi is er lekkere mortadella di Bologna I.G.P. te vinden

Zoals het ook voor andere producten het geval is die van een CEE-, I.G.P.-(GTA) erkenning genieten is het voordeliger om ze te kopen in een hard discount.  Het probleem is vaak dat deze producten van hoge kwaliteit niet in deze supermarkten te vinden zijn.  Aldi heeft sinds kort mortadella I.G.P. Bologna(zie foto) te koop tegen een prijs van € 1.19 voor een verpakking van 125g- dit wil zeggen 9.52 €/kg.  In vergelijking met de mortadella te koop bij Delhaize en GB kan men ten minste 25 tot 50% besparen.

Ter herinnering: een kwalitatieve mortadella is die met weinig of geen pistachenoten die vaak worden gebruikt om de mindere kwaliteit van het vlees te maskeren.


WIJN: DOLCETTO D.O.C. SORI (zie www.wijnuititalie.be

10:29 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

22-03-10

GULTIERO MARCHESI: 80 ANNI DI UN CUOCO

Il decano degli chef festeggia
gli 80 anni. “Troppi distruggono
ciò che cucinano”


I festeggiamenti per l’Ottantesimato di Gualtiero Marchesi, decano degli chef italiani, si sono aperti ieri sera al Teatro alla Scala con una cena a sorpresa, presenti 250 amici e i giovani di successo che sono stati suoi allievi.

Parliamo della cucina italiana. Da che cosa è caratterizzata?
«Alla base ci sono i prodotti, sulla base dei diversi microclimi della Penisola. Io divido l’Italia in tre: al Nord c’è la parte dolce, al Centro quella piccante e salata, al Sud quella solare, ricca di sapori autentici. Infatti al “Marchesino” sto preparando un piatto che si chiamerà Nord-Centro-Sud con spaghetti alla milanese, cacio e pepe e pasta alla Norma. Come vede, in tutti c’è un formaggio diverso: grana padano, pecorino, ricotta».

Spaghetti alla milanese?
« Qui a Milano nessuno li ricorda: sono spaghetti burro, limone e prezzemolo con grana padano grattugiato».

 

Si parla tanto di cucina, in tv: gli italiani ricordano i loro veri piatti?
«Ognuno ama i cibi con i quali è cresciuto, regione per regione. Poi c’è l’alta cucina. In tanti pretendono di farla, in realtà deludono i clienti con ricette troppo complicate. L’avanguardista è un conservatore che cammina verso il futuro. Ma la memoria non si deve perdere mai. Noi mangiamo il nostro secolo, quello che produce la nostra cultura».

Il ministro Zaia ha sponsorizzato il panino McDonald’s...
«La mia paura è l’internazionalizzazione della cucina italiana. So bene che i bravi professionisti in Francia sono riusciti a fare diventare mondiali alcuni loro piatti. Ma poi non erano più francesi».

A tavola bisogna divertirsi e pensare, lei mi ha detto una volta...
«Mi hanno regalato un bel libro, in questi giorni: “Elogio dell’insapore”. L’estetica cinese non vuole violenza, nei gusti. Non si devono caricare i sapori: ci deve essere eleganza, raffinatezza, delicatezza».

Il peccato più grave ai fornelli?
«Distruggere ciò che si sta cucinando».

Che cosa pensa della cucina molecolare?
«Non mi piace. Già Artusi scrisse che la cucina di per sé è scienza. Sta al cuoco farla diventare arte».

Nel suo libro ringrazia i critici gastronomici, ma ricorda quando rifiutò le stelle Michelin. Continua la polemica con la Guida Rossa?
«Non soltanto con la Michelin, anche con il Gambero Rosso e la Guida Espresso. Io non voglio i punteggi. Stimolano soltanto i ragazzi a diventare esibizionisti, ad avere successo prima di imparare a cucinare».

Come succede in tv...
«Vedo che in televisione molti cuochi presentano piatti tecnicamente sbagliati. L’altro giorno ce n’era uno del Sud, non ricordo chi: avrei voluto spiegargli di non inserire ingredienti inutili... per lasciare forza e sostanza al piatto».


18:19 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

28-11-09

CALAMARATA MET EEN SAUS(RAGÚ) VAN TONIJN

CALAMARATA MET EEN SAUS(RAGÚ) VAN TONIJN

Ingredienten: 60gr calamarata pasta, 1 snede  tonijnfilet, ½ wortel, een stuk selder, look, 4 gepelde tomaten, een lepeltje tomatenconcentraat, 1dl witte wijn, olio extravergine, peterselie, zout en peper

 

Was de selder en de wortel en versnij zeer fijn

Neem een pan en doe er enkele eetlepels olie in

Voeg de groentesnippers en een beetje look (of lookpoeder) toe

 

Doe er de wijn bij en laat verdampen

Wanneer de wijn grotendeels is verdampt voeg je de in blokjes gesneden vis toe

Meng en voeg zout toe

 

Voeg de op stukjes gesneden tomaten toe maar ook 1 glas water

Doe ook het tomatenconcentraat erbij en breng op smaak met peper

Na enkele minuten zet je het vuur lager en laat je alles nog enkele minuten verder pruttelen tot het meeste vocht is verdampt

 

Kook ondertussen de pasta bijtgaar

 

Giet af en voeg toe aan de vissaus. Bestrooi met wat verse peterselie

WIJN: Langhe Favorita Abrigo (zie: www.wijnuititalie.be )

20:38 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

06-11-09

FORMAGGIO DA PASTA??

FORMAGGIO DA PASTA ?

formaggio finto

 

In Belgio e nei Paesi Bassi  si vendono da qualche mese delle confezioni di “formaggio da pasta” di diverse marche. Il loro prezzo è un quinto di quello del parmigiano e del grana. Dalle indicazioni sulla confezione sembra italiano perchè si usano lingua e bandiera nostrane. Ma questo  “formaggio”  viene prodotto nei Paesi Bassi e nonostante gli ingredienti siano latte, caglio, sale, bicarbonato di calcio (e conservanti  e coloranti) non assomiglia per niente ai famosi e buoni (veri) formaggi grana e parmigiano. Siamo alle solite e non sono cinesi questi nostri concorrenti.

18:19 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

20-09-09

OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA - TESTO IN ITALIANO

OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA

OLIO BITONTO

Storia dell'olio d'oliva: la storia dell'olivo e dell'olio d'oliva è antichissima, il suo grande impiego nel bacino del Mediterraneo risale ai tempi degli Egizi e dei Fenici, dove veniva utilizzato non solo come alimento ma anche nei rituali sacri. In tutti i piatti tipici della cucina mediterranea l'olio d'oliva ha da sempre trovato ampio utilizzo come condimento, grazie anche alle indiscusse proprietà nutrizionali.

Composizione dell'olio d'oliva: è costituito per il 99% circa da trigliceridi, ne fanno parte acidi grassi saturi, acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi

Capacità Terapeutiche: la medicina riconosce ufficialmente che un giusto impiego di olio d'oliva aiuta a prevenire l'impiegamento. Inoltre influisce positivamente contro le malattie cardiocircolatorie. Non va dimenticato come l'olio extravergine ha anche un elevato valore nutrizionale.

Definizione degli Oli:

·   Olio Extravergine d'Oliva: ottenuto semplicemente dalla molitura delle olive, ha un'acidità massima dell'1%

·   Olio Vergine d'Oliva: ottenuto semplicemente dalla molitura delle olive, ha un'acidità massima dell'2%

·   Olio di Oliva: ottenuto dalla miscela di olio vergine e olio raffinato, ha un'acidità non superiore a 1,5%

·   Olio di Sansa di Oliva: ottenuto dalla miscela di olio sansa di oliva e olio vergine, ha un'acidità non superiore a 1,5%

·   Olio di Oliva Lampante: acidità superiore al 2%

Tecniche Produzione: frangitura, gramolatura, spremitura, separazione acqua e olio. La frangitura l'operazione che un tempo svolgeva la ruota di pietra di macinazione delle olive. La gramolatura prevede invece un lungo rimescolamento della pasta di oliva per preparare la stessa alla separazione dell'olio nella spremitura. Qui olio, pasta e sansa vengo separate. L'ultima fase invece permette di separare l'olio dall'acqua di vegetazione.

Conservazione: un buon olio d'oliva andrebbe utilizzato dopo 4-6 mesi di maturazione ma senza superare i 2 anni di conservazione. L'olio d'oliva va conservato ad una temperatura costante di 14°C in locali chiusi al buio.

 dop

·     ·         Una giornata davvero intensa quella del 1 luglio 2009, se da un lato un regolamento della Commissione Europea provoca perplessità e disapprovazione, dall'altro sempre un altro provvedimento garantisce i consumatori e tutela la qualità di un prodotto. Non è la prima volta che le scelte della Commissione danno la sensazione di essere in contrasto tra loro. Certo dietro ogni regolamento spesso ci sono battaglie di lobby, produttori e Organizzazioni ed Associazioni di categoria pronte a difendere gli interessi di una parte che non sempre corrisponde al bisogno di intere popolazioni. Oggi il l'olio extra vergine di oliva Made in Italy è messo in salvo. Il regolamento n. 182 del 6 marzo 2009 obbliga dal 1 luglio 2009 l'indicazione della provenienza delle olive utilizzate per la realizzazione dell'olio.

·        
Olio d'oliva extra vergine italiano sarà riconoscibile grazie alla dicitura ottenuto da olive italiane oppure ottenuto da olive coltivate in Italia oppure 100% da olive italiane. Per i prodotti ottenuti da olive provenienti da più zone l'etichetta riporterà le seguenti specifiche: miscele di oli di oliva comunitari, miscele di oli di oliva non comunitari o di miscele di oli di oliva comunitari e non comunitari.
L'olio extra vergine di oliva si unisce così alla lista dei prodotti che possono pregiarsi dell'etichetta di provenienza: carne di pollo e derivati, carne bovina, frutta e verdura fresca, uova, miele, passata di pomodoro, latte fresco, pesce. Ma di prodotti senza tale indicazione che mettiamo regolarmente nel nostro carrello della spesa ce ne sono ancora molti.
Le battaglie della Coldiretti per garantire la qualità dei prodotti italiani ed il rispetto dei consumatori, da anni hanno fatto delle etichette e delle denominazioni i suoi cavalli di battaglia. Contro l'anonima dei prodotti la Coldiretti vede la vera tutela per i consumatori e per i produttori: parola d'ordine trasparenza. Lo scopo di tanta mobilitazione non vuole essere una sorta di battaglia contro i prodotti stranieri, quello che si chiede è poter essere informati su ciò che si sta consumando. Saranno poi i singoli acquirenti a scegliere se mettere sulle loro tavole prodotti italiani oppure stranieri.
Rimane sempre il dubbio che i prodotti italiani siano quelli che meglio di altri soddisfino il rispetto delle norme socio-ambientali  con elevati standard qualitativi dei prodotti.
Già nel 2006 i dati di mercato ci dicevano come su 155 denominazioni Dop e Igp, su un totale comunitario di 720 prodotti, i nostri prodotti rappresentano il 22% di tali denominazione. Se poi andiamo a vedere cosa accade nel mercato del  biologico l'Italia può vantare il 37,7% del totale delle aziende biologiche europee. Frutta e verdura restano tra le più sicure dell'intera comunità: il 99% dei campioni  dei nostri prodotti di questo settore presentano dei residui di pesticidi al di sotto dei limiti di legge. Stessa cosa avviene per i residui chimici nettamente inferiori a quella di altri Paesi produttori come Germania, Francia, Spagna e Olanda.
Sono passati 3 anni e la battaglia continua perché porre un'etichetta di provenienza non è solo questione di campanilismo ma piuttosto di sicurezza alimentare.

 

 

14:04 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

30-06-09

VERDUNO PELAVERGA D.O.C. 2007

VERDUNO PELAVERGA D.O.C.

a%20pelaverga%20def

 

Deze wijn is gemaakt van druiven verbouwd in het dorp Verduno.

De wijn heeft een lichtrode kleur, bijna rosé;
met een bloemig aroma, kruidig en met een achtergrond van muscaatnoot en roze peper. Alcoholgehalte: 14%

http://www.wijnuititalie.be/info%20su%20produttore%20Reve... 
 

15:35 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

12-06-09

WIJN UIT ITALIE: ROSANDER (rosè) D.O.C.

rosander rid

 

 

 

ROSANDER (Rosé)  D.O.C.  Cormóns

Druivensoort:  100% Pinot Grigio Doc uit  Friuli Isonzo, ambachtelijk geplukt.

De gemiddelde productie is 9500 kilo per hectare bij een dichtheid van 3900 wijnstokken/hectare. De manier van telen is  ‘Guyot’ en ‘la Cappuccina semplice’

Kleur : de rozige druiven geven een heldere koperkleurige wijn. Uit de druiven Pinot Grigio bekomt men verder alleen witte wijnen.

Het intense aroma omvat geuren van acaciabloesem, banaan en geeft een zacht bittere afdronk.

Past bij: visvoorgerechten maar ook salami , gnocchi al ragù, risotto alla milanese, pasta met aubergines en risotto met kruiden. Heerlijk bij gerechten met lever en gekookt vlees , stokvis op Venetiaanse wijze. 

Serveertemperatuur:  11°C  in de zomer en 14° C in herfst-winter 

Vinificatie met de gistingstechniek “in rosso” waarbij de druiven worden geweekt.  Dit procédé is gepatenteerd door Produttori Cormóns en laat toe om de antioxidante bestanddelen ongewijzigd te onttrekken aan de schil en aan de druiven zelf en daarmee een zo sterk mogelijk geurenpallet en zoetigheid te bereiken. De wijn wordt bewerkt in grote ronde vaten uit eikenhout

ZIE: www.wijnuititalie.be

20:45 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

10-06-09

WIJN: TAURASI D.O.C.G.

cru taurasi

 

www.wijnuititalie.be

13:55 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

29-03-09

BARBERA D'ASTI ARIÁ D.O.C. MASSANO

BARBERA D'ASTI ARIÁ D.O.C. MASSANO

(www.wijnuititalie.be)

barbera arià cru cru

 

13:23 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

31-01-09

CAFFÉ

caffe2

 

 

caffe3

 

 

 

caffè1

 

 

caffe4

 

 

 

caffe5

20:11 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

29-10-08

PARMIGIANO REGGIANO, GRANA PADANO, KAAS

formaggi valli occitane
PARMIGIANO REGGIANO, GRANA PADANO, KAAS... CHIAVARI (LIGURIA) - ITALIË

 

 

parmigiano tricolore

 

 

 

 

 

dop

 

 

 

 

 

forme parmigiano

 

 

 

 

 

 

grana su alloro

 

 

 

 

 

parmigiano reggiano 30 mesi

 

 

 

 

 

Formaggi-montaggio-in-viola

 

 

 

 

 

formaggi vari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

21:18 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

10-09-08

PRODUTTORI GOVONE (PIEMONTE, ITALIË)

PRODUTTORI DI GOVONE


Govone heeft geografisch een belangrijke strategische positie doordat het zich bevindt daar waar 3 kostbare wijngebieden elkaar ontmoeten: Langhe, Roëro en Monferrato.  In dit mooie dorp, waar eveneens het mooie kasteel van de gewezen Koninklijke familie staat, vindt men de Azienda Agricola “Produttori di Govone” (Govone, Piëmont), opgericht in 1958 onder de vorm van een coöperatieve vennootschap die vandaag ongeveer 200 ‘aziende agricole’ groepeert.
 De goede ligging laat de ‘Produttori’ toe om de klassieke Barbera d’Alba te produceren (samen met Nebbiolo d’Alba en Dolcetto, de typische rode wijn uit de Langhe) maar ook de witte ‘Roëro Arneis’ wijn met D.O.C.G.-erkenning.  Sinds enkele maanden ook de typische wijnen uit Monferrato, namelijk Grignolino en Ruché.
Het bedrijf heeft een moderne aanpak in alle productiefasen.

 

 

 

Castello-di-Govone1

 

 

 

 

 

Castello-di-Govone-2-per-we1

 

 

 

 

 

DSCN5371

 

 

 

 

DSCN5593

 

 

 

 

 

 

DSCN5596

 

 

 

 

 

 

DSCN5598

 

 

 

 

 

DSCN5379

 

 

 

 

 

govone da priocca

 

 

 

 

 

DSCN5292

15:29 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

02-09-08

BARBARESCO

BARBARESCO

Barbaresco-e-dintorni-004R

 

 

 

 

 

 

barbaresco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Barbaresco-e-dintorni-020R

 

 

 

 

 

 

 

DSCN5732

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DSCN57301

 

 

 

 

 

 

DSCN5736

 

 

 

 

 

 

DSCN5733

 

 

 

 

 

 

DSCN5737

 

17:03 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

24-08-08

AZIENDA AGRICOLA CURTO MARCO

Curto Marco’ s is the traditional Langhe family-run winery, and has been handed down from father  to son for three generations. The winery comprises about 4 hectares in the hamlet Annunziata of La Morra municipality, in the heart of Barolo production area. Curto Marco and his wife Adele themselves cultivate the vineyards, taking care of each plant, in every season of the year, and according to nature cycles. The vineyards extend all around the cellar. So, winepressing takes place at the same time of harvesting. The grapes are collected manually in small cases, thus allowing a major control of grape quality. The cellar, although small, is a modern one: wooden casks are used, but also stainless-steel tanks (partly thermoconditioned) to check temperature during fermentation. Moreover, great attention is given to winemaking, which is carefully followed up by the winery owner with a great respect for tradition and use of cutting edge technology.

azienda agricola curto1

uva nebbiolo curto1

 

 

 

 

 

arborina curto1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la morra curto

 

 

 

 

 

 

cantina curto

 

 

 

 

 

DSCN5397

 

 

 

 

rose malattie1

 

 

 

 

11:21 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (0) |  Facebook |

SAN FRUTTUOSO

 

 

san fruttuoso

 

 

 

 

 

san fruttuoso 2

 

 

 

san fruttuoso 5

08:43 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (1) |  Facebook |

23-08-08

PORTOFINO

portofino 1

 

 

 

 

 

 

portofino

 

 

portofino 3

 

 

portofino 4

22:55 Gepost door tarlo in Algemeen | Permalink | Commentaren (1) |  Facebook |